London Park Letterario (18-01-2019)

«Con le Voci Confinanti la traduzione diviene essa stessa il motivo stesso della performance. La sensazione che ho sempre avuto è che la traduzione perda la sua funzione descrittiva, chiarificatrice, quindi questo trasporre in un codice linguistico che noi possiamo capire un codice linguistico alieno. Quello che le Voci Confinanti ci restituiscono non è il significato della parola, ma la sua essenza sonora. In questo … Continua a leggere London Park Letterario (18-01-2019)